Scopriamo alcuni consigli per la convivenza con il nostro amico a quattro zampe.

Quando si esce con il proprio cane si deve essere equipaggiati nel seguente modo:

Scopri ora ACRES ONLUS

Il guinzaglio deve essere tenuto in modo che il cane stia la massimo mt.1,5 da noi.
La museruola occorre averla al seguito, per poterla mettere al cane su richiesta delle forze dell’ordine, o nei luoghi ove è previsto il suo utilizzo.
Sacchetti e paletta igienica per la raccolta degli escrementi.
Se usciamo in giornate particolarmente calde, assicuriamoci di portarci dell’acqua e una ciotola, o essere consapevoli di poterla procurare nel nostro tragitto.
Ricordando che la responsabilità civile e penale del cane è personale diamo alcuni consigli utili, per il suo benessere ed al fine di prevenire incidenti e morsicature.

Il cane deve fare quotidianamente attività ludica e fisica adeguata alle sue caratteristiche

Il cane non va lasciato libero se non in aree adeguatamente attrezzate e recintate.
Il conduttore del cane quando si avvicina un estraneo inoffensivo, è bene che dia l’ordine al cane di sedersi, facendolo restare calmo e tranquillo. Evitiamo di far insistere l’estraneo/a nell’accarezzare il cane, soprattutto se il nostro amico a 4 zampe non accetta volentieri il gesto o reagisce potrebbe con scomposte richieste di ulteriori carezze.
Il conduttore del cane deve fare attenzione in presenza di bambini, a volte irruenti ed invadenti, occorre tenere tranquillo e sotto controllo il nostro cane. Bisogna inoltre tener conto della mole del nostro amico a 4 zampe, che potrebbe involontariamente arrecare dei danni o situazioni di pericolo. Cani e bambini rispettando alcuni accorgimenti posso tranquillamente relazionarsi e giocare insieme, saranno gli adulti presenti a regolare quest’ incontro.
Il conduttore in presenza di altri cani, dovrà in base alla mole e all’indole del proprio, comprendere se può o no relazionarsi con l’altro suo simile, evitiamo se possibile litigi tra loro.

Le aree dedicate

Se andiamo con il nostro cane in un’area attrezzata per cani evitiamo di giocare insieme al nostro cane con palline, legnetti, cibo in presenza di altri suoi simili, per prevenire eventuali conflitti.
Se la nostra cagnetta è in calore evitiamo di portala nell’area attrezzata quando ci sono altri cani, può essere fonte di litigio e lei stessa stressata eccessivamente dai maschi, o litigare con le femmine presenti.
In spiaggia assicuriamoci che sia un’area dedicata ai nostri amici a 4 zampe, oppure non vi siano cartelli indicanti il numero dell’ordinanza del comune con specifico divieto. ( affronteremo meglio questo argomento). Quando torniamo a casa, ricordiamoci di risciacquare bene il nostro cane, con acqua dolce. chiediamo poi consiglio a veterinario e toelettatore.
Quando rientriamo dalle passeggiate abituiamoci a controllare la cute del nostro amico, tra i polpastrelli, vicino alle orecchie, perché potrebbero esserci parassiti o corpi estranei.

Scopri gli altri articoli della rubrica “Dalla Sardegna con Fido”